Outdated documentation

This page is out of date. Please use the main navigation to find the latest documentation.

- English - Español - Français

Gnuzilla GNU Icecat è una versione libera del browser Mozilla Firefox.

NOTA - In questo documento, solamente per le vecchie versioni (<3.5.4) di GNU IceCat, il percorso (completo o parziale) /usr/lib/icecat/ dovrebbe essere sostituito col percorso /usr/lib/icecat-3*/.

1. Installazione

Assicurati che il sistema sia aggiornato:

 sudo apt-get update
 sudo apt-get dist-upgrade

Vai su Sistema > Amministrazione > Sorgenti software, apri la scheda Updates e abilita GNU IceCat.

Puoi fare la stessa cosa anche aggiungendo manualmente il repository GNU IceCat al tuo file /etc/apt/sources.list:

 echo "deb http://ppa.launchpad.net/gnuzilla-team/ppa/ubuntu hardy main" | sudo tee -a /etc/apt/sources.list
 echo "deb-src http://ppa.launchpad.net/gnuzilla-team/ppa/ubuntu hardy main" | sudo tee -a /etc/apt/sources.list
 sudo apt-key adv --keyserver hkp://minsky.surfnet.nl --recv-keys 0x08A255AF

Assicurati nuovamente che il sistema sia aggiornato:

 sudo apt-get update

Poi scarica e installa GNU IceCat:

 sudo apt-get install icecat

2. Creare una voce di menù

Per prima cosa assicurati che l'icona di IceCat sia nel posto giusto, indipendentemente dalla versione corrente del programma:

 sudo cp /usr/lib/icecat/chrome/icons/default/default.png /usr/share/pixmaps/icecat.png

Apri Sistema > Preferenze > Menù principale, clicca sulla categoria Internet e poi su New Item. Nella finestra Creazione lanciatore, inserisci le seguenti informazioni:

 Tipo: Applicazione
 Nome: GNU IceCat
 Comando: icecat %u
 Commento: Browser Web GNU IceCat

Prima di cliccare su OK, clicca sul riquadro dell'icona a sinistra. Si aprirà una nuova finestra, nella casella in alto copia il percorso dell'icona giusta: /usr/share/pixmaps/icecat.png.

3. Visualizzare Flash

Esistono due programmi liberi per visualizzare i filmati Flash, Gnash e Swfdec. Gnash viene installato automaticamente con IceCat e dovrebbe funzionare per la maggior parte dei filmati. In alternativa, Swfdec attualmente sembra supportare meglio gli standard di Flash. Perciò puoi provare ad installarlo nel caso che Gnash non ti soddisfi.

Prima, rimuovi e fai un backup del link simbolico di IceCat verso Gnash:

 sudo mv /usr/lib/icecat/plugins/libgnashplugin.so /usr/lib/icecat/

Poi aggiungi il repository dei backport di swfdec alla lista delle sorgenti software di apt:

 sudo echo "deb http://ppa.launchpad.net/swfdec-team/ppa/ubuntu hardy main" >> /etc/apt/sources.list

Aggiorna il contenuto dei repository:

 sudo apt-get update

Installa il plugin Swfdec:

 sudo apt-get install swfdec-mozilla

A questo punto bisogna creare un link simbolico tra il plugin appena installato e la cartella plugins di IceCat:

 sudo ln -s /usr/lib/swfdec-mozilla/libswfdecmozilla.so /usr/lib/icecat/plugins/

3.1. Tornare a Gnash

Nel caso si voglia tornare a utilizzare Gnash come plugin:

 sudo rm /usr/lib/icecat/plugins/libswfdecmozilla.so
 sudo mv /usr/lib/icecat/libgnashplugin.so /usr/lib/icecat/plugins/

4. Visualizzare i video e i PDF

Per visualizzare i video e i file pdf dentro IceCat, bisogna installare mozplugger, che gestisce i plugin per questo tipo di contenuti:

 sudo apt-get install mozplugger

Poi facciamo il link simbolico per questo plugin:

 sudo ln -s /usr/lib/mozilla/plugins/mozplugger.so /usr/lib/icecat/plugins/

4.1. Visualizzare i filmati di YouTube direttamente nel browser

Visualizzare i filmati Flash incorporati nelle pagine web con Gnash o Swfdec, può risultare eccessivamente gravoso per il processore e potrebbe anche non consentirvi di controllare in modo soddisfacente la riproduzione. Come soluzione specifica per YouTube, è possibile utilizzare IceCat insieme ad estensioni in grado di rimpiazzare automaticamente i filmati Flash incorporati con filmati 'standard'. In questo modo, la visualizzazione dei filmati di YouTube non rallenterà più di tanto il sistema.

Per raggiungere lo scopo è sufficiente installare prima l'estensione Greasemonkey e poi l'apposito script YouTube - Previews, mp4/flash, HQ/HD, download disponibile attraverso questo collegamento.

5. Abilitare il plugin Java

Per poter abilitare il plugin Java (icedtea-gcjwebplugin) occorre prima installarlo nel sistema:

 sudo apt-get install icedtea-gcjwebplugin

Nota: Questo comando installerà (se non è già presente) anche il runtime Java OpenJDK.

Per abilitare il plugin basta creare un link simbolico tra il plugin e la cartella dei plugins di IceCat:

 sudo ln -s /usr/lib/jvm/java-6-openjdk/jre/lib/i386/gcjwebplugin.so /usr/lib/icecat/plugins/

6. Abilitare il plugin Totem

Per abilitare il plugin Totem (che dovrebbe già essere stato installato insieme al sistema) basta creare un link simbolico tra il plugin e la cartella dei plugins di IceCat:

 sudo ln -s /usr/lib/totem/gstreamer/libtotem-complex-plugin.so /usr/lib/icecat/plugins/

7. Componenti aggiuntivi liberi per IceCat

Su Internet sono disponibili tantissimi componenti aggiuntivi (addon) che estendono le funzionalità del browser Mozilla Firefox. Lo stesso progetto Mozilla offre, sul proprio sito http://addons.mozilla.org, una vastissima raccolta di estensioni e temi per Firefox, quasi tutti non sviluppate direttamente da Mozilla ma da sviluppatori terzi.

Una parte considerevole di questi componenti aggiuntivi risultano però essere privi di qualsiasi specificazione di licenza, probabilmente perché i rispettivi autori non hanno pensato che fosse necessaria. Da ciò derivano alcuni grossi inconvenienti. In molti paesi (come l'Italia), ad esempio, un qualsiasi software distribuito senza licenza non potrebbe essere legalmente utilizzato. Inoltre, i componenti aggiuntivi privi di licenza NON possono, in alcun modo, essere considerati Software Libero!

E' per tutti questi motivi che il browser GNU IceCat (a differenza di Firefox) evita di suggerire l'installazione e l'utilizzo di generici componenti aggiuntivi. Prima di installare su GNU IceCat un qualche componente aggiuntivo, occorre infatti accertarsi che questo sia stato effettivamente rilasciato come Software Libero, ovvero che sia ESPLICITAMENTE accompagnato da una licenza per il Software Libero.

Sul sito del progetto GNUzilla è disponibile un'elenco di componenti aggiuntivi liberi (estensioni e temi) che possono essere installati su GNU IceCat.

8. Ricerche web anonime

Il motore di ricerca utilizzato come default da GNU IceCat (sia per la barra di ricerca che per quella di navigazione) è Google, che raccoglie e aggrega sistematicamente ogni informazione relativa all'uso da parte degli utenti dei vari servizi offerti da Google Inc.. Anche se, per chi utilizza Internet in modo intensivo, è praticamente impossibile raggiungere il totale anonimato, è tuttavia possibile accrescere la nostra privacy utilizzando Scroogle come un proxy tra noi e i server Google.

8.1. La barra di ricerca

Per aggiungere Scroogle fra le opzioni disponibili nella barra di ricerca di GNU IceCat, basta selezionare ed installare il motore di ricerca Scroogle preferito tra quelli disponibili alla pagina: http://mycroft.mozdev.org/search-engines.html?name=scroogle.

Nota: I motori con l'indicazione 'SSL' utilizzano una connessione criptata tra il browser e Scroogle: ciò impedisce che le query di ricerca inserite dagli utenti possano essere tracciate da terzi.

8.2. La barra di navigazione

GNU IceCat invia qualsiasi testo (che non sia un URL) inserito nella barra di navigazione al motore di ricerca selezionato e mostra all'utente la pagina dei risultati forniti dal motore. Per modificare il motore di ricerca utilizzato da questa funzionalità in modo da usare il collegamento SSL con Scroogle, occorre modificare opportunamente la configurazione del browser:

  1. accedere alla pagina di configurazione, digitando il comando about:config sulla barra di navigazione del browser

  2. trovare la variabile stringa keyword.URL ed assegnarle il valore:
    https://ssl.scroogle.org/cgi-bin/nbbw.cgi?Gw=@@

Suggerimento: Questa procedura funziona anche con il browser web Epiphany.

9. Disablitare la navigazione geolocalizzata

Quando si visita un sito che utilizza la navigazione geolocalizzata, il browser (dalla versione 3.5) chiederà di poter localizzare la posizione dell'utente per poter offrire informazioni più rilevanti e consentire ricerche più rapide e mirate. Se si acconsente, saranno inviati al fornitore predefinito per il servizio di geolocalizzazione (Google Location Services) i seguenti dati:

L'accuratezza nella localizzazione può variare notevolmente a seconda della posizione. In alcune zone il servizio è in grado di determinare la posizione con uno scarto di pochi metri.
La posizione così determinata sarà infine comunicata al sito web che ne ha fatto richiesta.
Per maggiori dettagli, si veda: http://www.mozilla.com/en-US/firefox/geolocation/ .

Per accrescere il livello di privacy disabilitando completamente e definitivamente questa funzionalità, occorre procedere secondo i passi seguenti:

  1. accedere alla pagina di configurazione, digitando il comando about:config sulla barra di navigazione del browser

  2. digitare geo.enabled nel filto presente nella parte alta della pagina

  3. fare doppio click sulla riga corrispondente alla voce geo.enabled, così da impostarne il valore a false

  4. (opzionale) fare doppio click sulla riga corrispondente alla voce geo.wifi.uri ed impostarne il valore a localhost

  5. riavviare GNU IceCat

La navigazione geolocalizzata dovrebbe ora essere disattivata, MA soltanto per il profilo del browser attivo (e non per gli eventuali altri profili esistenti o per qualsiasi altro nuovo profilo).

Se si vuole disabilitare la navigazione geolocalizzata per TUTTI i profili del browser (già esistenti o nuovi) allora occore procedere ad alcune modifiche manuali sui file di configurazione di dafault:

  1. chiudere tutte le finestre di GNU IceCat aperte

  2. eseguire il comando: sudo cp /usr/lib/icecat/greprefs/all.js /usr/lib/icecat/greprefs/all.js.bak

  3. eseguire il comando: sudo gedit /usr/lib/icecat/greprefs/all.js

  4. trovare il testo: pref("geo.enabled", true); e sostiuirlo con: pref("geo.enabled", false);

  5. salvare ed uscire
  6. riavviare GNU IceCat

opzionalmente eseguire anche i passi seguenti:

  1. eseguire il comando: sudo cp /usr/lib/icecat/defaults/pref/firefox.js /usr/lib/icecat/defaults/pref/firefox.js.bak

  2. eseguire il comando: sudo gedit /usr/lib/icecat/defaults/pref/firefox.js

  3. trovare il testo: pref("geo.wifi.uri", "https://www.google.com/loc/json"); e sostiuirlo con: pref("geo.wifi.uri", "localhost");

  4. salvare ed uscire
  5. riavviare GNU IceCat

10. Localizzazione

Per modificare la lingua dell'interfaccia, occorre installare il file xpi corrispondente alla versione di GNU IceCat in uso ed alla localizzazione desiderata. I file di localizzazione sono disponibili presso lo GNUzilla webspace.

In alternativa, si può anche installare il pacchetto di localizzazione per la lingua desiderata dal repository Gnuzilla (vedi la precedente sezione "Installazione"). Posto che xx sia il codice di nazionalità corrispondente alla localizzazione da abilitare (esempio: it per l'Italiano), si esegue il comando:

 sudo apt-get install icecat-xx

Dopo aver installato il file xpi occorre abilitare la localizzazione, modificando opportunamente la configurazione del browser:

  1. riavviare GNU IceCat

  2. accedere alla pagina di configurazione, digitando il comando about:config sulla barra di navigazione del browser

  3. digitare general.useragent.locale nel filto presente nella parte alta della pagina così da trovare la variabile stringa general.useragent.locale ed assegnarle come valore il codice di nazionalità corrispondente alla localizzazione da abilitare (per l'Italia è it)

  4. riavviare GNU IceCat.

Nota: L'estensione per la localizzazione italiana è un porting per GNU IceCat del corrispondente langpack italiano multipiattaforma (scaricabile dal sito dell'Associazione Mozilla Italia) realizzato grazie al lavoro del gruppo di traduzione in lingua italiana di Mozilla Firefox.

10.1. File di localizzazione

I file di localizzazione di seguito indicati si riferiscono principalmente a vecchie versioni di IceCat (<3.5.4). Per le versioni più recenti (da GNU IceCat 3.5.4 in poi), si vedano le indicazioni di cui sopra.



CategoryOutdated

Documentation.it/IceCat (last edited 2013-08-30 13:31:13 by FelipeLopez)